giovedì 15 gennaio 2015

Difesa della palla


La Difesa della Palla è una competenza tecnico-tattica individuale fondamentale per un giocatore di calcio.

Ci sono innumerevoli metodi e mezzi di allenamento utili e proficui per lavorare su questa capacità: in questo articolo ve ne presento uno ideato in base alle esigenze dei ragazzi che alleno (Giovanissimi 2001).

Si tratta di una esercitazione situazionale, ovvero un mezzo di allenamento che prevede la presenza dell'avversario con lo scopo di riprodurre quanto più fedelmente possibile la situazione di gara.


esercizio_22032 (1)

Si organizza il terreno di gioco come in figura.

L’esercitazione prevede la contrapposizione di una difesa a quattro con l’aiuto di un mediano (giocatori bianchi) contro un centrocampo a quattro, due attaccanti all’interno del quadrato e due sponde sulla linea di fondo (giocatori rossi).
Così facendo organizziamo un 8vs5 con la difesa in inferiorità numerica.
I giocatori rossi, prima di poter concludere a rete, devono fare in modo che entrambi gli attaccanti difendano palla all’interno del quadrato contro cinque difensori, solo allora potranno servire la sponda, crossare e concludere l’azione.

La fase più importante dell’esercitazione è proprio quella appena descritta: il Mister dovrà focalizzare la sua attenzione sul principio della difesa della palla da parte dei suoi attaccanti valutando la posizione del corpo, gli appoggi dei piedi e la visione periferica.


I due attaccanti, a turno, dovranno smarcarsi per ricevere palla dai giocatori all’esterno del quadrato (linee blu), difenderla dagli attacchi dei difensori e servire nuovamente un compagno all’esterno.Solo in questo modo i centrocampisti rossi avranno la possibilità di servire la sponda sulla linea di fondo, accompagnare l’azione, ricevere la palla di ritorno ed effettuare un cross all’interno dell’area di rigore.

Nel momento in cui i giocatori bianchi recuperano il possesso della palla, devono riuscire a portarla oltre la linea mediana del campo (fase di transizione positiva).

Naturalmente, sul cross, i difensori escono dal quadrato per andare a difendere all’interno dell’area di rigore, mentre tutti i giocatori rossi (escluse le sponde) possono partecipare alla fase offensiva, ma questo è a discrezione dell’idea di gioco dell’Allenatore.

Ho deciso di permettere agli attaccanti di concludere l’azione solo dopo un cross all’interno dell’area perché in questo modo si può lavorare anche sulla difesa della palla in fase aerea.

Obiettivo primario: Difesa della palla;

Categorie consigliate: Prima Squadra e Settore Giovanile;

Numero di giocatori: 13

Minuti esercitazione: 30