martedì 13 maggio 2014

La Fase di Attivazione prima della gara.


Il riscaldamento pre-partita ha lo scopo di adattare l’organismo ai carichi di lavoro e agli stimoli che caratterizzano una partita di Calcio.
Questo adattamento deve avvenire in maniera graduale attraverso l’utilizzo di carichi di lavoro progressivi in modo da ridurre notevolmente il rischio di traumi muscolari e articolari.

Questo tipo di attività è legata a diversi fattori che ne influenzano la modalità di esecuzione:
  • ETA’
  • MATURAZIONE FISICA E ORGANICA
  • MATURAZIONE PSICOLOGICA
  • RUOLO
  • CARATTERISTICHE FISICHE
  • CARATTERISTICHE TECNICHE
Alla luce di questi fatti si deduce che la Fase di Attivazione dovrebbe essere organizzata ed eseguita attraverso un programma personale e specifico per ogni giocatore. Questo,in uno sport di squadra come il Calcio,non è del tutto possibile ma è fondamentale fornire ai giocatori i mezzi e le conoscenze utili per capire di cosa hanno bisogno per prepararsi al meglio prima della partita. In questo modo chi ha bisogno di lavorare su aspetti non compresi nel programma di attivazione del gruppo, ha la possibilità di recarsi prima degli altri sul campo e iniziare il suo riscaldamento personalizzato.
Un esempio pratico:

esercizio_13453

Descrizione
Si organizza un quadrato 30x30m come in figura.
All'interno dello spazio di gioco delimitato dai coni i giocatori effettuano una serie di trasmissioni della palla in movimento e a coppie, preferibilmente tra compagni di reparto.
Il ritmo non è elevato e la durata totale del carico è di 3 minuti.

 

Materiale Occorrente
Coni
Palloni
Casacche

Dopo 3’ di scambi a coppie si eseguono 3 esercizi di stretching per catena muscolare associati ad un movimento (skipp per esempio).
Terminato lo stretching riprendiamo la palla per eseguire un possesso di tipo “dai e vai”:

esercizio_13458

Descrizione
Nello stesso quadrato dell'esercizio precedente i giocatori si dividono in due gruppi ed eseguono 5 serie da 90" di Trasmissione Dai e Vai al colore diverso.
Il giocatore in possesso effettua una trasmissione ad un giocatore di colore diverso per poi andare in allungo nella direzione opposta a quella di passaggio
Infine, dopo l'allungo, torna nel quadrato per ricevere nuovamente.

 

Materiale Occorrente

Coni
Palloni
Casacche

A questo punto altri 3’ di stretching per catena muscolare associati ad un movimento.
Al termine della seconda sessione di stretching inizia la parte “a secco”:

esercizio_13460

Descrizione
Sempre divisi in 2 gruppi come in precedenza i giocatori eseguono 2 serie di esercizi per la mobilità articolare, skipp e movimenti rapidi (rapidità)all'interno di un percorso come in figura.
I birilli sono disposti in modo tale da creare una Zona di Esecuzione centrale, una Zona di Ingresso iniziale (dove il giocatore procederà in corsa lineare) e una Zona di Scarico finale (utile per sciogliere e recuperare).

 

Materiale Occorrente
Birilli
Casacche

Arrivati a questo punto possiamo introdurre una fase di carico più inteso, proponendo l’esecuzione di 2 allunghi per 50m con 10” di recupero.
Infine possiamo scegliere se effettuare una serie di Tiri in Porta oppure schierare i giocatori nel modulo di partenza proponendo movimenti tattici di gruppo e trasmissione della palla tra i vari ruoli per una durata totale della Fase di Attivazione di 30/35 minuti.